Emergenza Coronavirus. Apertura conto corrente dedicato per raccolta fondi soggetti pubblici e privati

21/03/2020  - 50 letture     Coronavirus

Emergenza Coronavirus. Apertura conto corrente dedicato per raccolta fondi soggetti pubblici e privati

Fonte. Anci Lombardia.

A seguito dell’emergenza epidemiologica che sta particolarmente colpendo il territorio Lombardo, molti Comuni, con il grande senso di solidarietà che contraddistingue le comunità lombarde, ci hanno espresso la necessità di avere un unico codice IBAN di riferimento dove fare confluire i versamenti di soggetti pubblici e privati che intendano contribuire economicamente all’emergenza sanitaria attraverso le iniziative dei Comuni.

A tale richiesta, subito condivisa, abbiamo risposto con l’apertura, presso l’Istituto di Credito Banca Intesa S.p.A, del conto corrente intestato ad A.N.C.I. Lombardia - “Emergenza COVID19”  - IBAN: IT49 B030 6909 6061 0000 0172 094

Anci Lombardia ha deciso di contribuire subito a questa importante iniziativa di solidarietà con un contributo pari a 20.000 euro.

Vi preghiamo di dare la massima diffusione a questa iniziativa attraverso tutti i vostri canali di comunicazione. Chi vorrà potrà partecipare a questa raccolta fondi secondo le proprie possibilità.

Le risorse che verranno raccolte andranno a favore del sistema dei Comuni del nostro territorio e verranno utilizzate al fine di superare la fase di emergenza sanitaria e a far ripartire, successivamente, il motore Lombardo, con il contributo di tutte le Amministrazioni Locali, al fine di ritornare nel più breve tempo possibile alla normalità e alla auspicata ricrescita.

A breve verrà costituita una commissione EMERGENZA COVID-19 cui sarà demandato il compito di valutare gli interventi e i progetti da sostenere con i fondi raccolti composta dai membri dell’Ufficio di Presidenza di Anci Lombardia e 5 componenti del Consiglio Direttivo da individuarsi in una fase successiva alla raccolta dei fondi.

Condividi:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto