Pozzi privati. Denuncia annuale volumi di acqua pubblica prelevati. Termini posticipati

26/03/2020  - 258 letture     Ufficio ragioneria e tributi

Pozzi privati. Denuncia annuale volumi di acqua pubblica prelevati. Termini posticipati

Si ricorda tutti i cittadini e le ditte che derivano acqua da un corso d'acqua superficiale o da un fontanile o da un proprio pozzo per qualsiasi uso ( potabile, irriguo, produttivo abbeveraggio bestiame, innaffiamento orti e giardini, lavaggio veicoli, raffreddamento macchinari ecc.) sono obbligati a presentare la denuncia annuale della quantità di acqua prelevata.

Si informa che la Regione Lombardia con Delibera di Giunta del 23 marzo 2020, n. XI/2975, ha differito al 30 settembre 2020 il termine per la presentazione della denuncia annuale delle portate e dei volumi di acqua derivati nell'anno 2019.

Da questo obbligo sono esclusi i soggetti che prelevano acqua dai canali e fossi di competenza dei Consorzi irrigui e/o di Bonifica.

La denuncia deve essere inviata alla Provincia, utilizzando l'apposita scheda dalla Regione Lombardia, reperibile presso gli uffici Comunali, Provinciali, nonché sul sito internet della Regione Lombardia  Area Territoriale, Direzione generale, Risorse idriche e Servizi di Pubblica Utilità, elenco completo comunicati; oppure sulla rete civica della Provincia di Cremona.

Chi non presenta la denuncia, ovvero la presenta incompleta o in ritardo, è punibile con una sanzione amministrativa pecuniaria da .500,00 a 6.000,00 euro. Nei casi di particolare tenuità la sanzione è ridotta ad un quinto.

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 avviso-pubblicopdf - 56,64 kb16/01/2020 13:08:41

Condividi:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto