Anche la città di Cremona ed alcuni comuni della provincia in 'zona arancione rinforzata'

02/03/2021  - 11 letture     Coronavirus

La cattedrale di Cremona

Ai sensi dell'ordinanza n. 711 firmata dal presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana sulla base delle raccomandazioni della Commissione indicatori COVID-19 di Regione Lombardia e sentito il Ministero della Salute, il 1° marzo il presidente di Regione Lombardia ha firmato due nuove ordinanze con l’obiettivo di rafforzare le misure di prevenzione e contrasto al COVID su specifiche aree del territorio lombardo.

Si tratta di misure che entrano in vigore mercoledì 3 marzo con scadenza il 10 marzo compreso, salvo eventuali proroghe.

In particolare, l’Ordinanza regionale n. 711 stabilisce la fascia arancione ‘rafforzata’ per tutti i comuni della provincia di Como e per alcuni comuni delle province di Cremona, Mantova, Milano e Pavia.

In tali comuni viene stabilita la sospensione della didattica in presenza per tutte le classi delle scuole elementari, scuole medie, scuole secondarie di secondo grado, istituzioni formative professionali. Sono inoltre sospese anche le scuole dell’infanzia.

Inoltre, l’Ordinanza regionale n. 712 proroga fino al 10 marzo 2021 l’efficacia delle restrizioni previste per i comuni già in fascia arancione ‘rafforzata’ come indicati nell’Ordinanza n. 705 del 23 febbraio 2021. In questi territori riprendono i servizi socio-educativi per la prima infanzia (fino a 36 mesi di età).

In provincia di Cremona

Oltre a prorogare l'inserimento del comune di Soncino nell'area a maggior restrizioni, le ordinanze applicano le maggiori misure di contenimento anche ai comuni di Cremona, Spinadesco, Castelverde, Pozzaglio ed Uniti, Corte dei Frati, Corte de’ Cortesi con Cignone, Spineda, Bordolano e Olmeneta.

Gli altri comuni lombardi

L'ordinanza si applica, inoltre:

  • A tutti i comuni dell'intera provincia di Como.
  • In provincia di Mantova, i comuni di: Viadana, Pomponesco, Gazzuolo, Commessaggio, Dosolo, Suzzara, Gonzaga, Pegognaga, Moglia, Quistello, San Giacomo delle Segnate, San Benedetto Po, Asola, Castelgoffredo, Casaloldo, Medole, Casalmoro, Castiglione delle Stiviere.
  • Nella città metropolitana di Milano, i comuni di: Motta Visconti, Besate, Binasco, Truccazzano, Melzo, Liscate, Pozzuolo Martesana, Vignate, Rodano, Casarile.
  • In provincia di Pavia, i comuni di: Casorate Primo, Trovo, Trivolzio, Rognano, Giussago, Zeccone, Siziano, Battuda, Bereguardo, Borgarello, Zerbolò, Vidigulfo.

Per tutti gli altri comuni

Per tutti i comuni non coinvolti dalle sopracitate ordinanze valgono le misure stabilite dall'articolo 2 della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2021.

Allegati

FileTipo e dimensioneUltima modifica
 ordinanza-705pdf - 98,20 kb02/03/2021 07:28:07
 ordinanza-711pdf - 97,69 kb02/03/2021 07:28:07
 ordinanza-712pdf - 82,26 kb02/03/2021 07:28:06

Condividi:


Contattaci
Un pratico modulo da compilare per corrispondere direttamente con gli uffici comunali.

torna all'inizio del contenuto